Trovare casa all'estero con un click: anche a Trento arriva Housinganywhere.com

Anche l'Università di Trento aderisce al network internazionale che aiuta gli studenti a trovare casa all'estero.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Trovare casa all'estero durante l'Erasmus o un tirocinio internazionale: da oggi non sarà più un problema, almeno per gli studenti dell'Università di Trento. L'Ateneo provinciale, infatti, ha recentemente scelto di aderire al network internazionale HousingAnywhere.com, che dal 2010 offre un servizio sicuro e gratuito agli studenti che cercano casa all'estero ma non possono permettersi di spostarsi fisicamente per trovarla.

Il funzionamento della piattaforma, spiega lo Staff per l'Internazionalizzazione di Ateneo, è sicuro e conveniente per tutte le parti: gli studenti delle 93 università aderenti possono registrarsi sul sito e pubblicizzare la propria stanza, rendendola visibile ai giovani stranieri che potrebbero essere interessati a subaffitarla per brevi periodi. Una volta terminato il periodo di affitto, la camera torna al locatario originale: in questo modo chi sceglie di mettere a disposizione il proprio alloggio può beneficiare di un'entrata extra, senza il rischio di dover cercare un'altra stanza dopo il ritorno in patria.

"A pochi mesi dall'adesione ad HousingAnywhere.com, gli studenti trentini hanno già mostrato entusiasmo per il servizio", ha commentato Rossella Sala, rappresentante dell'azienda a Trento. "Il numero di stanze attualmente pubblicate sulla pagina della nostra città ammonta già a 40". Un entusiasmo forse legato alla gratuità della piattaforma ed alle garanzie che essa offre: il fatto che solo gli studenti immatricolati nelle università aderenti possano iscriversi permette infatti di prevenire truffe ed annunci fasulli di "agenzie" poco raccomandabili.

Torna su
TrentoToday è in caricamento