"Sono "normodotato" ma ho corso con gli atleti dell'handbike: che fatica!"

La storia di un volontario della Croce Rossa di Pergine: "Le storie di chi in una frazione di secondo ha dovuto ridisegnare la propria vita sono toccanti, nessuna uguale, nessuna banale, ognuna diversa come diverse sono tutte le persone"

foto: CRI Pergine

Ha voluto correre a fianco di chi, nonostante le difficoltà, ha deciso di non mollare, guardando il mondo da un'altra prospettiva: quella dell'handbike. E' la storia di un volontario della Croce Rossa di Pergine, pubblicata sul sito del Comitato della Croce Rossa provinciale. 

"La Croce rossa del gruppo di Pergine negli ultimi anni ha sempre fatto assistenza in ambulanza a questa gara. Quest’anno, essendo il turno già coperto e il meteo molto favorevole, ho voluto partecipare". Un'esperienza decisamente particolare, un altro punto di vista, come si è detto. 

Correre con la handbike, utilizzando solamente la forza delle braccia, non è facile: lo testimonia la cronaca della gara, dal punto  di vista del volontario, che alla fine ammette di essere "normodotato". Questo il termine, usato tra virgolette, in mancanza di uno migliore. Già: la normalità, un termine che può apparire rassicurante ma anche insipido, piatto, noioso se confrontato con qualcosa di straordinario, fuori dalla norma, eccezionale.

E sono proprio straordinarie la forza e la tenacia che bisogna avere per correre in handbike. "Mi sono detto: è tosta, proviamo a fare almeno un giro senza piantarci, poi vediamo" scrive il protagonista di questo "esperimento", fisico e mentale. "Ho voluto partecipare per sentirmi e farmi sentire vicino a questi atleti, far sentire il mio rispetto e stima nei loro confronti. Le storie di chi in una frazione di secondo ha dovuto ridisegnare la propria vita e le proprie ambizioni sono toccanti, nessuna uguale, nessuna banale, ognuna con la propria evoluzione, ognuna diversa come diverse sono tutte le persone".

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

Torna su
TrentoToday è in caricamento