Guardia medica non si presenta al lavoro: denunciato per interruzione di servizio

Conseguenze non solo lavorative per la Guardia medica di Primiero: il dottore è stato denunciato dai Carabinieri

Non presentarsi al lavoro potrebbe costare caro al medico, denunciato dai Caravbinieri del Primiero, per interruzione di pubblico servizio. Il medico in questione ricopre infatti il ruolo di Guardia medica. Il fsatto risale ad una notte di marzo: alcuni pazienti si sono presentati alla porta dell'ambulatorio per un'emergenza. Dopo aver inutilmente suonato il campanello, senza ottenere risposta, sono riusciti ad attirare l'attenzione di alcune infermiere del turno di notte che li hanno accolti al Pronto Soccorso.

Accertato che la Guardia medica fosse assente le infermiere, su direttiva della Centrale operativa di Trentino Emergenza hanno affisso un cartello che invitava l'utenza a rivolgersi al Pronto Soccorso o direttamente al 118. Una vicenda che ha però attirato anche l'attenzione dei Carabinieri i quali, svolti gli opportuni approfondimenti, hanno denunciato la Guardia medica latitante per il reato di interruzione di pubblico servizio.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento