Guardia medica non si presenta al lavoro: denunciato per interruzione di servizio

Conseguenze non solo lavorative per la Guardia medica di Primiero: il dottore è stato denunciato dai Carabinieri

Non presentarsi al lavoro potrebbe costare caro al medico, denunciato dai Caravbinieri del Primiero, per interruzione di pubblico servizio. Il medico in questione ricopre infatti il ruolo di Guardia medica. Il fsatto risale ad una notte di marzo: alcuni pazienti si sono presentati alla porta dell'ambulatorio per un'emergenza. Dopo aver inutilmente suonato il campanello, senza ottenere risposta, sono riusciti ad attirare l'attenzione di alcune infermiere del turno di notte che li hanno accolti al Pronto Soccorso.

Accertato che la Guardia medica fosse assente le infermiere, su direttiva della Centrale operativa di Trentino Emergenza hanno affisso un cartello che invitava l'utenza a rivolgersi al Pronto Soccorso o direttamente al 118. Una vicenda che ha però attirato anche l'attenzione dei Carabinieri i quali, svolti gli opportuni approfondimenti, hanno denunciato la Guardia medica latitante per il reato di interruzione di pubblico servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento