Trentino: in aumento i giovani fino a 34 anni che vivono con i genitori

In aumento negli ultimi 10 anni la percentuale di giovani non sposati, fino a 34 anni, che vivono con i genitori. Non dipende solamente dall'occupazione: uno su due ha un avoro

Sono in aumento i giovani celibi o nubili che vivono con i genitori fino a 35 anni. Lo rivelano i dati dell'Istituto provinciale di statistica che analizzano il fenomeno negli ultimi 10 anni. Nel 2005 la percentuale dei giovani non sposati tra i 18 ed i 34 anni che vivevano con i genitori era del 53,1% mentre nel 2016 (ultimo dato disponibile) è cresciuta fino a raggiungere il 62,7%. 

Il fenomeno è in qualche misura collegato alla mancanza di occupazione, ma non in maniera diretta. Nel 2005 infatti solamente il 4,8% dei giovani che vivevano con i genitori era in cerca di occupazione, nel 2016 la percentuale di disoccupati che vivono in famiglia è salita al 14%. Gli anni più preoccupanti per quanto riguarda questo aspetto sono quelli dopo il 2013, anno in cui si è passati dall'8,8% al 17,7%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parallelamente, ma in maniera non direttamente proporzionale, è diminuita la percentuale di giovani che, pur avendo un lavoro, vivono ancora nella casa dei genitori: nel 2005 erano il 67,7%, nel 2016 il 50%. A pesare in maniera determinante è la fascia tra i 18 ed i 24 anni: se nel 2016 l'11,5% dei giovani in questa fascia viveva per conto suo oggi la quasi totalità dei ragazzi e delle ragazze sotto i 25 anni vive insieme ai genitori (98,6%). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento