Il Ministro Giannini rassicura gli insegnanti di IV fascia: "Anche Trento deve adeguarsi"

All'incontro di ieri al liceo scientifico Da Vinci di Trento erano presenti anche i rappresentanti sindacali di Delsa che hanno rivolto alcune domande al ministro circa la situazione dei diplomati magistrali ante 2002 che nel resto d'Italia ottengono una cattedra ad esaurimento

Anche il Trentino dovrà allinearsi alla situazione nazionale che prevede l'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento per gli insegnanti non laureati in possesso di diploma magistrale ante-2002. E' quanto ha riferito il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini nell'incontro avvenuto ieri al Liceo Scientifico Da Vinci di Trento, al quale erano presenti anche i delegati sindacali di Delsa, che oggi riportano le dichiarazioni del Ministro in un comunicato pubblicato su Orizzontescuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Ministra, con estrema gentilezza, dopo aver ascoltato con interesse le loro parole, ha dichiarato di non essere al corrente di questi fatti e alla notizia che la maggior parte delle Diplomate Magistrali, che hanno più di 10/15 anni di servizio alla spalle, non riusciranno a lavorare quest’anno perché sorpassate da laureate con meno di 2 anni di servizio (che sono persino entrate in ruolo!), si è rivolta alla dirigente Ferrario chiedendo spiegazioni - scrive il sindacato degli insegnanti -. Visibile l'imbarazzo della dirigente, la quale ha ammesso che si è dovuto procedere con questa scelta "dolorosa" e che comunque a breve ci sarà una sentenza sulla questione presso il Tar di Trento, su ricorso presentato dagli stessi docenti". Assente perchè impegnato nella missione istituzionale in Brasile l'assessore all'Istruzione Ugo Rossi. Gli insegnanti hanno già annunciato per sabato una manifestazione unitaria della scuola per la politica gestionale della provincia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

Torna su
TrentoToday è in caricamento