Gatti morti a Luserna: non c'è nessun "killer"

Non è stato un avvelenamento ad uccidere i gatti a Luserna. La notizia aveva creato una certa apprensione in paese, ecco le dichiarazioni del sindaco

I gatti ritrovati morti nel giro di pochi giorni a Luserna non sono stati avvelenati. A dirlo è il sindaco del Comune cimbro: «La notizia del ritrovamento di due gatti morti a Luserna aveva destato, qualche settimana fa, la preoccupazione degli amanti degli animali. Si parlava di moria di gatti dovuta a, quasi certo, avvelenamento. L'Azienda Sanitaria provinciale, terminate le verifiche di rito sulle due carcasse ritrovate, ha comunicato un esito negativo, ossia la morte dei due felini non è da ricondurre ad avvelenamento. Non sono state rilevate tracce di veleni quali pesticidi, metaldeide, stricnina, rodenticidi o anticoagulanti».

Allarme rientrato dunque,  ma l'episodio ha fornito uno spunto per ripensare alla gestione degli animali da compagnnia in paese. "L'amministrazione ha attivato alcune iniziative volte a migliorare la biodiversità e la civile convivenza. In particolare ha sollecitato la collaborazione del Servizio veterinario provinciale, dei Carabinieri e dell'ENPA, con l'intento di coordinare interventi di presidio del territorio ma anche e soprattutto di formazione per i cittadini, al fine di sviluppare quelle necessarie sensibilità che rendono rispettosa la vita di comunità - , ha riferito il sindaco di Luserna, Luca Nicolussi Paolaz - Per questi motivi a breve sarà organizzato un incontro pubblico per valutare assieme alla cittadinanza la problematica legata alla gestione dei felini, che si potrà estendere alla gestione di tutti gli animali domestici nonché ai comportamenti della società che incidono sulla convivenza civile e green fra le persone e gli animali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cultura

    Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

Torna su
TrentoToday è in caricamento