Storo, furto a scuola il giorno di Natale: denunciati due giovanissimi

Dato che nell’ultimo anno sono stati diversi i danneggiamenti ed i furti all’interno delle scuole, i carabinieri stanno verificando eventuali responsabilità dei due giovani per gli altri episodi

Due giovani, di 17 e 18 anni, entrambi di Storo, sono stati denunciati dai carabinieri di Borgo Chiese per furto aggravato commesso all'interno della scuola elementare di Storo il giorno di Natale. Ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i militari di pattuglia durante il servizio di controllo lungo la Val del Chies, che hanno notato che la porta d’ingresso della scuola elementare era aperta. Dopo essere entrati, i carabinieri hanno visto che qualcuno aveva forzato un distributore automatico e rubato delle bevande, ma anche i soldi contenuti, circa 50 euro. Le ricerche hanno dato subito i frutti sperati e gli autori, un 18enne ed un suo amico di 17 anni, tutti e due di Storo, sono stati fermati quando erano appena usciti dalla scuola, con addosso ancora quanto prelevato. I due, portati in caserma, sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso. Dato che nell’ultimo anno sono stati diversi i danneggiamenti ed i furti all’interno delle scuole, i carabinieri stanno verificando eventuali responsabilità dei due giovani per gli altri episodi, che dopo gli atti a loro carico sono tornati a casa, il minorenne riaffidato ai genitori.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Regole più severe per gli inquilini Itea: arriva la "patente a punti"

  • Cronaca

    Convegno "Uomini e donne": la polizia carica i contestatori

  • Cronaca

    Monte Altissimo, trovano la neve e sono senza ramponi: recuperati dal Soccorso Alpino

  • Green

    I ragazzi della Marcia per il Clima ripuliscono il fiume

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Valsugana: centrato dall'auto al bivio di Levico, muore motociclista

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Torna su
TrentoToday è in caricamento