Furto in un negozio del centro: ladro identificato grazie ad una traccia di sangue

Gli esami 'biomolecolari' del Ris di  Parma hanno dimostrato la corrispondenza con un giovane residente nel capoluogo e già noto ai carabinieri. Indagini sono ancora in corso per identificare il complice

Dopo quasi due anni, dal momento che i fatti risalgono all'autunno del 2016, c'è una persona denunciata per furto che era stato commesso in un esercizio commerciale del centro storico del capoluogo: ignoti, dopo aver infranto il vetro della porta principale del negozio, si erano introdotti ed avevano rubato una discreta somma di denaro per poi darsi ad una frettolosa fuga. Su una parte di vetro infranto trovato sul pavimento i carabinieri hanno notato delle macchie di sangue, verosimilmente riconducibili ad almeno uno degli autori del furto. Grazie all'immediato intervento dei carabinieri del Nor erano stati effettuti i rilievi, ed i successivi esami 'biomolecolari' espletati dal Ris di  Parma hanno dimostrato la corrispondenza con un giovane residente nel capoluogo e già noto all’Arma. Indagini sono ancora in corso per addivenire all’identificazione del correo.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento