Rubano mobili ed attrezzature in un hotel chiuso, fermati dai carabinieri

Un albergo della Val di Sole saccheggiato da una banda di ladri. I carabinieri hanno colto in flagrante uno dei quattro, altri due identificati poco dopo

Stavano per fuggire da un albergo, evidentemente chiuso, di Dimaro-Folgarida con un lauto bottino: non contanti e gioielli ma mobili ed elettrodomestici. Pochi minuti prima di fuggire a bordo di un grosso furgone, i ladri hanno però incontrato i carabinieri.

Tre membri della banda si sono dati alla fuga mentre uno di loro, un quarantenne cittadino rumeno da tempo residente in Val di Non, è sttato colto in flagrante. Due dei tre complici, connazionali dell'arrestato, sono stati rintracciati nelle rispettive abitazioni, in Trentino, e denunciati. Il valore della refurtiva ammonta a diverse migliaia di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento