Ladri di mele in azione a Spormaggiore

Un'auto ferma tra i filari e due persone intente a raccogliere mele: una scena consueta in questo periodo in Val di Non se non fosse stato per l'orario, sul far della sera, e per il fatto che i due, come ha confermato poi il proprietario del frutteto, non erano addetti alla raccolta. A notare l'auto sono stati i carabinieri che sono arrivati a denunciare i due, 40enni cittadini bulgari residenti a Vezzano, per furto aggravato. Alle domande dei militari i due hanno risposto di essere dipendenti del contadino e di essersi trattenuti oltre l'orario ma i tentennamenti nel dire chi fosse e dove abitasse il proprietario hanno ulteriormente insospettito i carabinieri. Il contadino non li ha infatti riconosciuti come dipendenti, e per i due è scattata la denuncia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

  • Trentino, visite specialistiche gratuite per le donne: come effettuarle

Torna su
TrentoToday è in caricamento