Rubano un estintore: non è semplice vandalismo, ecco di cosa sono accusati due ragazzi

Due ragazzi denunciati per aver rubato gli estintori da un'area sosta. L'ipotesi di reato è "rimozione di cautele per gli infortuni sul lavoro"

foto. flickr

Un gesto vandalico, ma non solo: la "bravata" di due ragazzi del Primiero avrebbe potuto mettere in pericolo altre persone. Tra i reati ipotizzati c'è quello di "rimozione di cautele contro gli infortuni sul lavoro". I due sarebbero infatti entrati in un'area sosta camper ed avrebbero rubato due estintori, mandando in frantumi la vetrina che li contiene, per poi spruzzarne il contenuto sulle auto parcheggiate in zona. 

A distanza di un mese sono stati identificati e denunciati. Fondamentali per le indagini le immagini di videosorveglianza dell'area sosta. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare il coinvolgimento di una terza persoa.

Rubare un estintore, dunque, non è come rubare un altro oggetto, e dannneggiarlo non è come danneggiare qualche altra cosa. Un estintore ha una funzione specifica, e serve a togliere dal pericolo altre persone. RFubarlo o danneggiarlo significa creare  un potenziale pericolo. Questo a fatto scattare il reato specifico, oltre a quelli di furto e danneggiamenti, quando i due sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Tragico incidente a Pampeago: si schianta fuori pista e muore

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidente al Bus de Vela, traffico bloccato ed ambulanze sul posto

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento