Furti a Trento ed in mezza Italia: arrestato in Slovenia, aveva 31 'alias'

Conosciuto dalle forze dell'ordine di mezza Italia con 31 nomi diversi, è stato arrestato al confine tra Slovenia e Croazia

E' stato arrestato a Krsko, al confine tra Slovenia e Croazia, il 28enne croato ricercato dalle forze dell'ordine di  mezza Italia. E' accusato di una serie di furti messi a segno a Trento, Bolzano, Venezia, Rovigo, Perugia , Livorno, Terni ed Ancona.

Come racconta UdineToday.it (clicca qui) su di lui pendeva una condanna definitiva di 9 anni e 6 mesi emessa dalla Procura della Repubblica di Udine. Essendo scappato in Slovenia credeva forse di essere al riparo dalla mano della giustizia italiana.

Alcuni dei reati dei quali è accusato risalgono infatti a più di un decennio fa. Negli anni aveva accumulato ben 31 "alias" depistando così le forze dell'ordine italiane. 

Il latitante è stato arrestato grazie alla collaborazione tra la Polizia Slovena ed il Nucleo Investigativo dei carabinieri di Udine, con il supporto dei servizi Interpol e Si.Re.N.E. del Ministero dell'Interno italiano e dei ministeri sloveni e croati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

  • Coronavirus, medico contagiato in Germania: "Era stato in vacanza in Trentino"

Torna su
TrentoToday è in caricamento