Furti in casa a Dimaro: fermato ed espatriato un uomo di 25 anni

Dall’Italia era già stato allontanato l’11 settembre di quest’anno con un provvedimento di espulsione firmato dal questore di Alessandria. Vi era però rientrato in violazione al divieto di farlo nei successivi 5 anni, per di più usando altre generalità

I carabinieri li avevano intercettati per le vie di Dimaro dopo che un cittadino aveva segnalato la presenza sospetta di due persone. Gli uomini della Compagnia di Cles erano in zona per via di una serie di furti in abitazione commessi, con regolarità, nei giorni precedenti, sempre verso sera. Personale in borghese ha pedinato i due fino al binario della stazione ferroviaria, dove i carabinieri si sono qualificati mostrando i tesserini. Ne è seguito un rocambolesco tentativo di fuga finito con il fermo di uno dei due, mentre l’altro è riuscito a far perdere le proprie tracce fuggendo per i campi. L'uomo fermato, 25 anni, aveva in tasca un passaporto albanese e ha raccontato ai militari di essere arrivato in Italia solo qualche giorno fa e di aver tentato la fuga confondendo i carabinieri con dei malviventi. Ai carabinieri è però bastata una verifica nel data base in cui confluiscono le impronte digitali di quanti incappano nelle maglie della giustizia per scoprire che l'uomo era già passato nel nostro Paese macchiandosi di reati contro il patrimonio.

Dall’Italia era già stato allontanato l’11 settembre di quest’anno con un provvedimento di espulsione firmato dal questore di Alessandria. Vi era però rientrato in violazione al divieto di farlo nei successivi 5 anni, per di più usando altre generalità. Ieri, l’Ufficio immigrazione della questura di Trento ha decretato nuovamente l’espulsione del 25enne. I carabinieri della Compagnia di Cles lo hanno accompagnato all’aeroporto di Malpensa ed imbarcato su un volo diretto a Tirana. Secondo i militari, la correlazione tra l’uomo ed i furti consumati in Val di Sole negli ultimi giorni è stata in qualche modo chiarita nella mattinata di ieri, quando un sopralluogo eseguito da militari della Stazione di Malè ha portato al rinvenimento, proprio lungo i binari della stazione ferroviaria di Dimaro, di un astuccio contenente monili in oro ed un orologio di valore sottratti da una casa dello stesso paese nel pomeriggio del giorno precedente. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento