Furto di gioielli ad un'anziana sola in casa: tre donne arrestate dai carabinieri

Le tre donne sono state viste uscire da un’abitazione di Vigo Lomaso appena dopo aver rubato dei gioielli dalla casa della proprietaria, una 86enne del luogo, che si è accorta del fatto solo dopo aver percepito la presenza dei carabinieri

I carabinieri stanno verificando se le tre donne siano responsabili anche di altri furti in zona

I carabinieri di Ponte Arche hanno arrestato in flagranza di reato tre donne, due adulte ed una minore, per furto aggravato in abitazione. Le tre donne sono state viste uscire da un’abitazione di Vigo Lomaso appena dopo aver rubato dei gioielli dalla casa della proprietaria, una 86enne del luogo, che si è accorta del fatto solo dopo aver percepito la presenza dei carabinieri. A mettere i militari sulle tracce delle donne, alcuni furti in abitazione commessi nelle Giudicarie esteriori nelle ultime settimane e le diverse segnalazioni ricevute dai cittadini riguardo una Renault Clio grigia, auto abbastanza diffusa e che passava inosservata. Mercoledì, transitando da Vigo Lomaso, i carabinieri hanno notato l'auto parcheggiata in modo nascosto ed è bastato un controllo al terminale per appurare che il veicolo era intestato ad una donna pluripregiudicata per furti. Avuta la certezza che la macchina fosse quella segnalata, i carabinieri hanno controllato le abitazioni nei dintorni, tutte case isolate, e hanno notato la Clio parcheggiata.

Le donne, fermate dai militari, avevano addosso quanto rubato poco prima dalla camera da letto dell'anziana, che le è stato subito restituito. Si è potuto così anche ricostruire il modus operandi delle ladre che cercavano donne anziane e sole intente a curare i propri giardini e orti all’esterno delle proprie abitazioni per poi entrare in casa e poter cercare oggetti d’oro e contanti da asportare. Le donne, 61 anni, 27 anni e 16 anni, sono state quindi accompagnate presso la locale Stazione dei carabinieri e dichiarate in stato di arresto. Le due adulte sono, tra l’altro, vecchie conoscenze delle forze dell'ordine essendo già state arrestate dai carabinieri di Riva del Garda nel 2012 per alcuni furti, la più anziana era inoltre già stata arrestata proprio dai carabinieri di Ponte Arche ben 18 anni fa. Terminati gli atti le tre sono state accompagnate presso il loro domicilio al campo nomadi di Ravina, a Trento. Gli arresti sono stati convalidati: per la 61enne sono stati decisi gli arresti domiciliari presso il campo nomadi di Ravina, mentre la 27enne è stata invece liberata per aver risarcito il danno. Sono in corso ulteriori indagini volte a verificare l’eventuale responsabilità delle donne in merito ad altri furti commessi in zona nei giorni scorsi con il medesimo copione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento