Fermato un furgone con 450 kg di rifiuti condominiali

Rifiuti indifferenziati che gli operatori non hanno, chiaramente, raccolto. L'amministratore ha quindi deciso di rivolgersi ad un soggetto non autorizzato: 6500 euro di multa a ciascuno

Il furgone fermato con 450 kg di rifiuti

Quasi mezza tonnellata di rifiuti da smaltire chissà dove, sicuramente in maniera illecita. E' quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Locale fermando un furgone nelle vie della città. Aprendo il  portellone gli agenti si sono trovati di fronte a qualche decina di sacchi neri, pieni di  rifiuti solidi urbani.

Dalle indagini è emerso che l'autista del mezzo era stato contattato da un amministratore condominiale per caricare e "smaltire", in cambbio di alcune centinaia di euro, i rifiuti dell'isola ecologica condominiale. Si tratta chiaramente di un illecito, visto che l'autista non è assolutamente un soggetto autorizzato e non risulta iscritto nell'apposito Albo.  

Oltre al proprietario del furgone, e ad un'alltra  persona che aveva "collaborato" alla raccolta illecita, è stato multato anche l'amministratore di condominio: 6500 euro ciascuno. Il furgone è stato sottoposto a fermo amministrativo di un anno. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cultura

    Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

Torna su
TrentoToday è in caricamento