Funicolare a Passo Rolle: c'è l'intesa

L'assessore Mauro Gilmozzi ha incontrato sindaci e operatori economici del Primiero. Entro metà settembre, un documento di intenti in modo da accelerare l'iter di realizzazione dell'impianto

Incontro oggi a San Martino di Castrozza, fra gli operatori economici e gli amministratori locali del Primiero e l’assessore alle infrastrutture della Provincia autonoma di Trento Mauro Gilmozzi dedicato al progetto della funicolare di Passo Rolle. Un incontro al quale non hanno potuto partecipare il presidente Ugo Rossi ed il vicepresidente Alessandro Olivi, a causa dell’incidente stradale in cui sono rimasti coinvolti in Valsugana. L’assessore Gilmozzi, che in apertura ha spiegato i motivi dell'assenza del vicepresidente e del presidente esprimendo il proprio dolore per quanto accaduto, ha confermato, a nome della Giunta provinciale, la volontà di realizzare il progetto di funicolare a terra a Passo Rolle. “L’impianto – ha detto Gilmozzi – si inserisce nell’ambito di una proposta fortemente innovativa per il turismo estivo, legata al rispetto dell’ambiente e con la possibilità di aumentare l’appeal internazionale della zona. Nel contempo si tratta anche di un’opera utile a migliorare la funzionalità dei collegamenti invernali. “La Provincia farà la sua parte, – ha aggiunto Gilmozzi – chiedendo però un impegno anche da parte del territorio, nella sua componente pubblica e privata, per sostenere la realizzazione di tutte le opere accessorie, in modo da poter offrire una proposta turistica integrata ed innovativa". Su proposta dell’assessore Gilmozzi si è quindi deciso di arrivare alla sottoscrizione di un atto convenzionale, che metta nero su bianco gli impegni assunti oggi e che possa essere firmato entro metà settembre, in modo da accelerare l’iter di realizzazione dell’impianto. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento