Latte e formaggi freschi a 18° nel furgone: erano per un supermercato del centro

Latte, yogurt e mozzarella in un furgone con revisione del frigo scaduta, fermato in centro

Latte e latticini freschi trasportati in un furgone a 18°, anzichè -4° come prevede la legge. Dopo il sequestro di carne per kebab da un furgoncino di una ditta veronese i Finanzieri di Trento hanno scoperto un altro caso di trasporto alimentari completamente fuori dalle regole igienico-sanitarie.

Anche questa volta il furgone è stato fermato in città, nella centralissima piazza Lodron, da una pattuglia di fiamme gialle in normale servizio di controllo del territorio. Guardando i documenti i finanzieri si sono accorti che la data di revisione del refrigeratore era scaduta da tempo.

La merce era destinata ad un supermercato del centro

Hanno chiesto all'autista di aprire i portelloni e la situazione è stata subito chiara: all'interno c'era una temperatura di 20° superiore a quanto previsto dalle norme. Yoghurt, mascarpone, formaggio fresco, mozzarella, per un totale complessivo di oltre cento chili di prodotto, e 500 itri di latte fresco per un valore commerciale di circa tremila euro.

Il furgone appartiene ad una piccola ditta trentina di autotrasporto. La sanzione è pari a 1.000 euro, ma seguiranno altri accertamenti dato che la merce, spiegano i finanzieri, era destinata ad un supermercato del centro cittadino di una nota catena di distribuzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

Torna su
TrentoToday è in caricamento