Borgo Valsugana: raccolte 14.000 firme in due settimane per salvare l'ospedale

Sono 14.175 le firme raccolte il 21 comuni della Valsugana per chiedere alla Provincia di potenziare l'ospedale San Lorenzo di Borgo. Le firme sono state consegnate ieri al presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti dal presidente della Comunità di Valle Sandro Deandrea, seguito da tredici sindaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Valsugana è terreno utile per gli esperimenti, da noi hanno chiuso per la prima volta un punto nascite ed ora si è passati alla chiusura totale delle sale operatorie nelle ore notturne e nei fine settimana. Il reparto di chirurgia stesso chiude il sabato e la domenica, i pazienti vengono trasferiti in medicina - ha spiegato deandrea rivolgendosi al presidente Dorigatti - non possiamo accettare di essere considerati bacino d'utenza del Not: qui siamo distanti da Trento, a un cittadino del Tesino occorre un'ora e mezza per raggiungere oggi il Santa Chiara."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento