Entra in un Compro Oro con pistola e cappellino dei Ros, denunciato

Il cappellino e la finta pistola sequestrati

E' entrato in un "Compro oro" spacciandosi per carabiniere con tanto di cappellino con la  scritta "Carabinieri - Ros" ed una pistola giocattolo. L'interpretazione non dev'essergli riuscita molto bene, almeno secondo quanto raccontano ii carabinieri, quelli veri. L'uomo, 58enne roveretano, era infatti visibilmente ubriaco, ha chiesto informazioni sul prezzo di alcuni gioielli dicendo anche che da lì a poco sarebbero passati i suoi "colleghi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sua sceneggiata ha provocato più illarità che preoccupazione da parte del personale del negozio, che ha comunque chiamato il 112. I militari lo hanno fermato poco distante,mentre si allontanava tranquillamente a piedi, con ancora in testa il cappellino. Accompagnato in caserma per accertamenti è stato denunciato a piede libero per "usurpazione di titoli" nonchè per aver spacciato la pistola finta per una vera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus: tutti i dati in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento