A Novaledo la festa dei comignoli: "La salute non è negoziabile"

"I comignoli sono quelli che la Provincia di Trento ha deciso di ispezionare proprio mentre il caminone della Menz & Gasser ha iniziato a sputare fumo, che sta spaventando la gente"

Riceviamo e pubblichiamo dal comitato 'Il Respiro della Valsugana'
 

La 'Festa dei Comignoli e del Caminone' si terrà sulla Piazza del Comune di Novaledo domani, sabato 4 giugno, a partire dalle ore 20. I comignoli sono quelli che la Provincia di Trento ha deciso di ispezionare proprio mentre il Caminone della Menz & Gasser ha iniziato a sputare fumo, molto fumo che sta spaventando la gente. Alla fine, hanno detto l'Appa e Mauro Gilmozzi, una cinquantina di camini verranno messi a norma. Una cosa assolutamente ridicola, perché 50 sui 250 di Novaledo? Perché non anche quelli di Marter, villaggio che riceve tutto il fumo quando le brezze “tirano ad est”?

E l'inquinamento di Barco, Roncegno, Campiello, Santa Giuliana e della stessa Levico? Assessore! Mettiamo a norma tutti i camini? Ma l'assurdo maggiore è che per fare spazio al notevole inquinamento prodotto dal nuovo Caminone-business della Menz & Gasser, fabbrica di marmellate, si voglia buttare fumo negli occhi degli abitanti della zona.

Il Respiro di Valsugana avanza una proposta all'assessore aggiunto all'Industria, Mauro Gilmozzi e alla giunta comunale di Novaledo, d'accordo con questa violenza fatta alla popolazione dell'intera valle: perché non lasciar fumare liberamente il grande bruciatore della fabbrica di marmellate e abolire le secolari stufe a legna?

È incredibile che proprio nelle settimane in cui si sono presentate al pubblico le edizioni 2016 di Arte Sella e Book Festival che, si è detto, qualificano la valle (assieme ai laghi e alla ciclabile) come esempio di ecologia e di territorio turistico per famiglie, un nuovo camino abbia iniziato a vomitare fumo sulle case. Mentre pare annunciarsi all'orizzonte un braccio di quella famigerata Pi.Ru.Bi. che verrebbe a lambire proprio i laghi, gioiello del turismo e quindi dell'economia di valle.

Il Respiro di Valsugana chiama in piazza la gente. Per una fetta di crostata, una bibita, un bicchiere di vino biologico o di Prosecco, una sorpresa bella e “naturale” per i bambini e le danze col gruppo di Danzare la Pace.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La "Festa dei Comignoli e del Caminone" di Menz & Gasser costituirà un momento di socializzazione ma anche di autocoscienza: sulla schizofrenia suicida dell'Assessorato all'Ambiente, con la sua mano operativa, l'Appa, che allo stesso tempo vorrebbe favorire la qualità dell'offerta turistica della Valsugana e il business ecologicamente insalubre di un'azienda che aveva nel metano il suo combustibile e che ora, vicino alla ciclabile, ha un camino che quotidianamente fila il fumo su case e campi. La Festa dei Comignoli e del Caminone servirà a dire che «Non è negoziabile la salute dei nostri bambini, assessore Mauro Gilmozzi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

  • Terribile schianto sulla tangenziale di Lavis: due feriti gravi

Torna su
TrentoToday è in caricamento