Treno delle Dolomiti: a Cortina la firma tra Zaia e Kompatscher, il Trentino tace

L'Alto Adige espande i binari ad ovest (con il traforo dello Stelvio) e ad est: annunciato per la prossima settimana l'incontro a Cortina tra Kompatscher, Zaia e Delrio per la ferrovia delle Dolomiti

foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Stazione_di_Dobbiaco

E' stato fissato per sabato 13 febbraio a Cortina d'Ampezzo l'incontro tra il presidente della Regione Veneto  Luca Zaia ed il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Arno Kompatscher per la firma della convenzione che regolerà il progettodella ferrovia delle Dolomiti. All'incontro sarà presente anche il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio.

Dopo il progetto del traforo ferroviario dello Stelvio (per il quale il governatore della Lombardia Roberto Maroni ha annunciato in questi giorni lo studio di fattibilità) l'Alto Adige espande i binari anche ad est, di fatto bypassando il Trentino che non si è ancora espresso su un possibile coinvolgimento (sollecitato anche dall'europarlamentare Dorfmann) per ampliare il progetto ed includere nell'anello ferroviario anche un possibile collegamento Primolano-Feltre "agganciando" così la ferrovia della Valsugana al futuro treno delle Dolomiti. Per ora infatti il progetto condiviso da Veneto ed Alto Adige prevede un collegamento Bolzano-Cortina attraverso la Val Pusteria. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

Torna su
TrentoToday è in caricamento