Montagna e sicurezza, il presidente del Soccorso Alpino: "Se necessario cambiare meta"

I consigli del pesidente Alimonta e del dirigente SAT Deflorian dopo il tragico caso di domenica scorsa sul Brenta

Prende le mosse dal tragico caso dell'escursionista che ha perso la vita domenica scorsa sulle Bocchette Alte la riflessione di Adriano Alimonta, prsidente del Soccorso Alpino provinciale, e Tarcisio Deflorian, dirigente SAT, pubblicata oggi sui canali facebook dei due enti. Eleonora Bomboni, 36 anni, fiorentina, appassionata di montagna si trovava insieme ad un gruppo, su una via conosciuta, attrezzata.

L'incidente è avvenuto a metà del percorso. "C'è sempre una zona grigia, che è quella  dell'errore, della casualità, dell'imponderabile - commenta Alimonta - il punto non rappresenta grandi difficoltà, ma è importante mantenere per tutta la gita la nostra capacità ci concentrarci, il renderci conto che siamo in altezza, siamo esposti".

Un altro prezioso consiglio del presidente del Soccorso Alpino riguarda la "scelta dell'itinerario: la nostra capacità di conoscere il territorio può fare la differenza, è important cercare di preparare il più possibile la gita a casa, per poi essere in grado, se necessario, di rivedere il percorso, ed anche di cambiare la meta".

Conoscere il percorso vuol dire non sottovalutarne le insidie, anche solamente potenziali. Un tratto non attrezzato, per esempio, può essere più pericoloso di un tratto di ferrata: "Se una caduta in parete, quando si è autoassicurati alle attrezzature fisse, di solito non porta a gravi conseguenze, in un tratto più facile, ma privo di attrezzature fisse, dove sono già passate senza problemi decine di migliaia di persone, la distrazione, il lieve malore, ma anche un piccolo sasso che fa perdere l'equilibrio, può provocare una scivolata inarrestabile - srive il dirigente Tarcisio Deflorian -. Prudenza e attenzione quindi sempre! Sia quando si è ancorati alle scale e alle funi metalliche, che ci permettono di procedere in parete, sia quando il nostro cammino appare più agevole".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina in Lung'Adige: pugni in faccia per uno smartphone

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Incidenti stradali

    Due incidenti nella notte a Riva del Garda: feriti tre ventenni

  • Politica

    L'Autorità anti-corruzione: "Sgarbi non è incompatibile come presidente del Mart"

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento