Segonzano, al Santuario parroco e pittore litigano per un "ex voto"

Il prete non ha gradito la rappresentazione e l'ha rimossa dalla chiesa, provocando le ire del pittore, che si è perfino presentato alla locale stazione dei carabinieri per presentare le sue rimostranze

Un ex voto esposto al santuario della Madonna dell'Aiuto di Segonzano è diventato oggetto del contendere: da una parte l'autore, un pittore 75enne di orgini siciliane ma residente da anni in Trentino; dall'altra il parroco. Il motivo? Il fatto che il prete non ha gradito la rappresentazione e l'ha rimossa dalla chiesa, provocando le ire del pittore, che si è perfino presentato alla locale stazione dei carabinieri per presentare le sue rimostranze. L'opera, commissionata all'artista da un ingegnere trentino di 74 anni, è un ex voto che raffigura la Madonna dell'aiuto, un treno e le piramidi di Segonzano. Accostamento forse un tantino bizzaro, che però l'ingegnere aveva sognato tanto intensamente da volerlo rivedere rappresentato su tela. L'ex voto alla Madonna, però, è stato esposto al santuario solo per poco tempo: il parroco non ha gradito quella tela in cui lui non riconosceva la grazia concessa dalla vergine, ma soltanto una fantasia onirica del committente. Dopo che il quadro è stato rimosso il pittore ha chiesto spiegazioni, ma pare che il parroco abbia temporeggiato, spiegando che l'avrebbe affisso "domenica prossima". Rinvia oggi, rinvia domani, il fatidico giorno non è arrivato, così il pittore - accompagnato dall'ingegnere sognatore - si è presentato ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Tragico incidente a Pampeago: si schianta fuori pista e muore

  • Incidente al Bus de Vela, traffico bloccato ed ambulanze sul posto

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

Torna su
TrentoToday è in caricamento