Sarche: a buon fine l'esplosione controllata della roccia sopra al paese

Conclusa regolarmente l'operazione di brillamento della roccia instabile, che ha comportato l'evacuazione di alcune abitazioni e la chiusura di strade e sentieri

Conclusa regolarmente l'operazione "Placca 3" a Sarche: la demolizione dell'ammasso di circa 70 metri cubi di roccia incombente sull'abitat è avvenuta senza danni e tutto si è svolto regolarmente, come si legge in una nota del Servizio Prevenzione Rischi della Provincia autonoma di Trento.

Alle 12.30 tutte le operazioni a rischio erano concluse e sono potute rientrate nelle loro case anche le persone residenti nella parte prospiciente alla parete rocciosa, che erano state prudenzialmente evacuate fino al termine delle operazioni di brillamento.

L'operazione è stata coordinata dal Servizio Prevenzione rischi della Provincia di concerto con il Comune di Madruzzo e si è avvalsa della collaborazione dei Vigili del Fuoco volontari di Calavino e Lasino, della CRI, del 118 Trentino Emergenza, dell'Associazione Psicologi per i Popoli, dei Nu.Vol.A., delle Forze dell'Ordine, del Corpo Forestale provinciale, dei Servizi Centrale Unica per l'Emergenza e Gestione Strade e dell'Associazione Nazionale Carabinieri in congedo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento