Foreign fighter residente a Bolzano espulso dall'Italia per motivi di sicurezza

Le indagini dell'Antiterrorismo italiano e della Digos di Brescia, inoltre, hanno accertato che l'uomo era in costante contatto con estremisti attivi in Siria e Iraq, alcuni dei quali implicati in progetti ostili

Foto da internet

Un foreign fighters di origini kosovare residente in provincia di Bolzano è stato espulso per motivi di sicurezza dello Stato con un provvedimento firmato dal ministro dell'Interno Marco Minniti. Con quella di oggi, sono 105 le espulsioni eseguite dall'inizio dell'anno e 237 quelle dal 1 gennaio 2015 ad oggi. La presenza in Siria nelle file di una formazione jihadista tra la fine del 2014 e i primi mesi del 2015 del 28enne kosovaro è stata segnalata alle autorità italiane nell'ambito della collaborazione internazionale.

L'uomo aveva anche sostenuto l'attività dell'organizzazione 'Rinia Islame Kacanik' il cui leader è noto per la brutalità mostrata nei video di propaganda. Le indagini dell'Antiterrorismo italiano e della Digos di Brescia, inoltre, hanno accertato che l'uomo era in costante contatto con estremisti attivi in Siria e Iraq, alcuni dei quali implicati in progetti ostili. Il kosovaro è stato dunque espulso e accompagnato in patria con un volo decollato dall'aeroporto di Malpensa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cultura

    Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

Torna su
TrentoToday è in caricamento