Tenta la fuga dopo un controllo: aveva 230 grammi di eroina e 50 di cocaina

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Trento hanno arrestato in flagranza di reato il 39enne tunisino K.M. ritenuto responsabile dei reati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Trento hanno arrestato in flagranza di reato il 39enne tunisino K.M. ritenuto responsabile dei reati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.  I carabinieri, nel corso della notte appena trascorsa, insospettitisi della presenza di alcuni giovani a bordo di un’autovettura in sosta, hanno deciso di controllare. All’arrivo dei militari, uno dei giovani, visibilmente agitato, ha tentato di allontanarsi cercando di eludere il controllo: rincorso da un carabiniere è stato bloccato a fatica perché ha cercato di reagire con calci e pugni. Nel corso della fuga il 39enne si era anche disfatto di due involucri, uno contenente 230 grammi di eroina e l'altro 50 grammi di cocaina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Casting a Trento per un nuovo film: si cercano comparse esili o dal 'volto antico'

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • In arrivo temporali, grandinate e raffiche di vento: allerta della protezione civile

  • Incidente in A22, si schianta contro un camion e rimane incastrato sotto il rimorchio: morto 38enne

Torna su
TrentoToday è in caricamento