Portèla: cabina elettrica usata come nascondiglio per la droga

Un passante ha notato il via vai del giovane da una cabina elettrica di via Pozzo ed ha chiamato il 112. Il 34enne è stato identificato e denunciato per spaccio: all'interno dell'intercapedine aveva nascosto dodici dosi di eroina già pronte per essere vendute

Nascondeva la droga in una cabina elettrica in via Pozzo a Trento, dove i carabinieri hanno trovato 12 grammi di eroina, già tagliata in altrettante dosi, e tre grammi di hashish. Ad accorgersi dello strano via vai è stato un passante, che ha chiamato il 112.

Dopo aver trovato la sostanza i carabinieri sono riusciti, grazie alla testimonianza dell'uomo, ad identificare il pusher, un cittadino tunisino di 34 anni, a Trento senza fissa dimora, pregiudicato.

Una volta fermato è stato portato in caserma dove è in attesa di essere chiamato davanti al giudice nella mattinata odierna, per il rito direttissimo. "Ancora una volta è stato determinante l'apporto della cittadinanza - scrivono i carabinieri in una nota - e nello specifico dell'uomo che spinto da forte senso civico ed intuito ha informato le forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento