Niente musica sul Doss Trento, la beffa: è l'unico parco con un palco fisso

Il palco, costruito una decina d'anni fa per la messa della Cena Benedettina, è stato usato fino all'anno scorso per i due festival che quest'anno si sono visti negare l'utilizzo del parco

La Giunta comunale ha deciso che il Doss Trento non è il luogo adatto per le feste a base di musica (gli eventi sportivi invece si possono fare: a giugno sono in programma un torneo di volley e l'arrivo di una corsa ciclistica). Le motivazioni sono diverse, riassumendo: la posizione elevata rispetto alla città fa sentire la musica a grande distanza sul lato opposto della valle inoltre nel parco vi sono aree tutelate dal punto di vista naturalistico (è un parco naturale cittadino, come quello delle Coste) e storico (basilica paleocristiana, mausoleo di Cesare Battisti).

Forse non tutti sanno che il parco del Doss Trento è però l'unico parco cittadino ad essere dotato di un palco fisso: fu costruito, con soldi pubblici, una decina d'anni fa per la tradizionale Cena Benedettina delle Feste Vigiliane, che però da un paio d'anni non si tiene più sul Doss. Naturalmente è sembrato logico usarlo per i concerti. Ad un decennio di distanza il luogo è stato ritenuto inadatto alla musica ed il palco verrà lasciato al suo destino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trovare un altro palco, con la spesa e le difficoltà tecniche che ciò comporta, è stato uno dei motivi che hanno fatto desistere gli organizzatori del SighiWigghi Festival dal cercare un'altra location, oltre al fatto di dover lasciare il luogo simbolo della festa, visto che l'allora Area fu la prima, quasi dieci anni fa, a riscoprire il parco, dove per alcuni anni si tenne anche il concerto del Primo Maggio dei sindacati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus: tutti i dati in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento