Adunata: dagli alpini solidarietà alle donne. "Atteggiamenti che non appartengono ai nostri valori"

Il Comitato Organizzatore alle donne dopo le segnalazioni di molestie: "Vi invitiamo a contattare le autorità, non fa parte del nostro DNA"

foto di Michele Viganò

Solidarietà degli alpini trentini dopo la denuncia da parte di molte donne di episodi più o meno gravi all'Adunata di Trento. Episodi di molestia, disagio, a volte anche offese, o, peggio ancora, apprezzamenti rivolti non solo a parole. 

Diverse situazioni, tutte con lo stesso denominatore comune, raccolte dal comitato 'Non una di meno' all'indomani dell'Adunata e rimbalzate sulla stampa nazionale. L'ANA di Trento condanna fermamente "ogni atteggiamento che possa aver dato adito a situazioni spiacevoli nei confronti delle donne ed esprime piena solidarietà verso chiunque si sia sentita molestata o a disagio".

Il comunicato è stato diffuso oggi, venerdì 18 maggio, a cinque giorni dalla chiusura di quello che è stato, per Trento, un megaevento che ha lasciato dietro di sè ricordi piacevoli, tanti interrogativi e qualche pagina decisamente nera.

"Atteggiamenti assolutamente estranei ai valori di rispetto, concordia e solidarietà che ogni giorno gli alpini evidenziano nel servizio alle loro comunità e a chiunque si rivolga a loro" dichiara il presidente del Comitato Organizzatore Renato Genovese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non bisogna però scordare - prosegue Genovese - che un secolo di storia, dalla nascita dell’Ana nel 1919, ha sempre visto le donne al fianco degli alpini, stimate e rispettate, preziose collaboratrici dei loro impegni e dei loro successi, senza che mai gli alpini abbiano dato adito a comportamenti meritevoli di riprovazione. Uno stile e una considerazione per il mondo femminile, che oggi vogliamo ribadire come conquista culturale appartenente al Dna alpino, sul quale non è possibile alcuno sconto, né soprassedere per alcuna ragione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento