Aggredita a colpi di bottiglia: deve pagare il ticket in pronto soccorso

La signora, 54 anni residente in città, era stata ferita da un uomo nel tentativo di portarle via la borsa. Ora dovrà mettere mano al portafoglio e pagare il ticket perchè le lesioni riportate non sono state ritenute sufficientemente gravi

Oltre al danno, ora arriva anche la beffa. La donna colpita a Trento con un bottiglia in testa lo scorso mese di giugno nel quartiere di Cristo Re, durante un tentato scippo, ora dovrà pagare 50 euro per le cure ricevute in pronto soccorso. La signora, 54 anni residente in città, era stata ferita da un uomo nel tentativo di portarle via la borsa. Ora dovrà mettere mano al portafoglio e pagare il ticket perchè le lesioni riportate non sono state ritenute sufficientemente gravi per evitare il pagamento. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Valdastico: Fugatti e Zaia a Roma, accordo per lo sbocco a Rovereto sud

  • Cronaca

    Vento forte: decine di interventi dei Vigili del Fuoco

  • Politica

    Convegno contestato, Fugatti: "Forzate due porte a vetri". Scatta la denuncia

  • Cronaca

    Importano auto di lusso senza pagare l'Iva, tra gli acquirenti anche 34 trentini

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • Vento forte in arrivo: il messaggio della Protezione Civile

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Torna su
TrentoToday è in caricamento