Ordinanza del sindaco a Lavis: bollire l'acqua prima di berla

Le analisi chimiche effettuate seguito degli eventi atmosferici dei giorni scorsi, hanno evidenziato la presenza nell'acqua fornita dall'acquedotto del Comune di Lavis di batteri oltre il livello massimo previsto dalla normativa

Il Comune di Lavis informa che è istituito il divieto di bere acqua dell'acquedotto comunale se non dopo averla bollita. Con un'ordinanza ( 266/2018 dd. 31/10/2018) il sindaco ha ordinato da oggi il divieto di consumo. Le analisi chimiche effettuate dalla società concessionaria AIR spa a seguito degli eventi atmosferici dei giorni scorsi, hanno evidenziato la presenza nell'acqua fornita dall'acquedotto del Comune di Lavis di batteri oltre il livello massimo previsto dalla normativa. Il divieto vale fino a revoca con successiva ordinanza sindacale.

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

I più letti della settimana

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

Torna su
TrentoToday è in caricamento