Ritrovata la donna dispersa a Lagolo: fondamentali i cani da ricerca

Ritrovata grazie al fiuto di due cani molecolari la donna dispersa mentre cercava funghi con il marito

Bagoo, uno dei due cani che hanno ritrovato la donna dispersa

Lieto fine per le imponenti ricerche messe in campo nel pomeriggio di ieri, martedì 10 settembre, dagli uomini del Soccorso Alpino e dai Vigili del Fuoco nei boschi di Lagolo. I soccorritori si sono messi sulle tracce di una donna di Padergnone, dispersa mentre cercava funghi con il marito, che ad un certo punto l'ha persa di vista ed ha lanciato l'allarme.

Le ricerche, condotte anche con l'ausilio di unità cinofile e droni, erano scattate attorno alle 13. La donna è stata ritrovata incolume attorno alle 21 in una zona chiamata Doss Qualon, sopra Lagolo. Fondamentale l'impiego di due cani molecolari della Scuola provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe, che hanno fiutato la traccia permettendo ai soccorritori di restringere il campo in una zona molto circoscritta. La donna è stata trasportata in ambulanza al Pronto Soccorso di Trento per accertamenti, ma le sue condizioni sono buone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

Torna su
TrentoToday è in caricamento