Un'altra discarica abusiva a Trento nord

Operazione congiunta della Guardia di Finanza e della Polizia Locale a Trento Nord, si tratta del secondo caso nel giro di una settimana

Una foto dell'area, diffusa dalla GdF

Componenti elettroniche, barattoli di olii esausti, pezzi meccanici, materiale proveniente da demolizioni edili, tra cui il famigerato eternit. Un'area di ben 1000 metri quadri, a Trento Nord, di pertinenza di una dittta di costruzioni ma di fatto utilizzata come discarica. Ora quell'area ha i sigilli della Guardia di Finanza, che in collaborazione con il Nucleo Operativo Ambientale della Polizia Locale di Trento-Monte Bondone, ha eseguito il sequestro. Si tratta del terzo caso in pochi mesi: a novembre 2018 vennero sanzionate tre società piemontesi accusate di aver scaricato 5.000 chili di materiale in un'area abbandonata; risale a meno di una settimana fa il sequestro di un'area di 1.200 metri quadrati con rottami d'auto, adiacente ad un'officina di Gardolo.

Il sopralluogo è scattato nella giornata di martedì 16 aprile "con la ricognizione dei luoghi, anche immediatamente circostanti l’area occupata dal materiale di scarto - si legge ell nota della Guardia di Finanza - al termine delle operazioni, nell’area sono state inventariate circa mille tonnellate di materiale illecitamente stoccato, tra cui rifiuti pericolosi, il tutto sparso e accatastato in modo disordinato ed esposto alle intemperie, fatto questo che ha contribuito ad accelerare il deperimento dei materiali presenti e a creare potenziale pericolo ambientale".

Il rappresentante legale della società proprietaria del terreno adibito a discarica abusiva, un trentino di 59 anni, è stato denunciato per i reati ambientali previsti dal Testo Unico sull'Ambiente. Verranno ora effettuate dagli organi competenti le analisi chimiche dei terreni sequestrati per stabilire il livello di inquinamento nonchè, si legge in una nota, "il potenziale pericolo per i residenti". Sono inoltre in corso gli accertamenti per il recupero delle tasse sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani dovuta in base alle leggi nazionali e provinciali anche da chi eserciti, come in questo caso, l’attività di deposito non autorizzato di rifiuti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Fallisce Mercatone Uno: 30 persone vanno al lavoro e trovano il negozio chiuso

  • Politica

    Elezioni europee, apertura straordinaria uffici comunali per tessere elettorali e documenti

  • Incidenti stradali

    Paura a Predazzo, auto esce di strada in curva e si ribalta

  • Green

    Orso, il ministro "frena" Fugatti: incontro a Roma ma niente cattura

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Morta sul Flixbus in Germania: chi era la trentina Cristina Pavanelli

  • Orsetto sulla provinciale: i Vigili del Fuoco chiudono la strada

Torna su
TrentoToday è in caricamento