Difensore Civico: "Con Apss e Itea siamo davanti ad un muro"

"Quando chiediamo chiarimenti all'Apss ci troviamo spesso di fronte ad un muro", parole del Difensore Civico Daniela longo. Non mancano difficoltà anche nei rapporti con Itea, Inps e Comuni

"Quando l'ufficio del Difensore civico sollecita l'Apss perché risponda alle richieste di chiarimento dei cittadini troviamo spesso un muro". E' quanto ha dichiarato oggi il Difensore Civico Daniela Longo nella sua relazione annuale presso la Presidenza del consiglio provinciale. Operatori di sportello poco formati ed una generale "nebulosità" nella pubblica amministrazione sono barriere tra le istituzioni ed il cittadino.

Non meno gravi sono le difficoltà con altri enti: Longo ha ricordato l'Inps, oggetto di molte appelli al Difensore, ma anche Itea "che difetta di chiarezza nei rendiconti delle spese sui servizi comuni e non tiene conto dei diritti dei proprietari di immobili gestiti". Per quanto riguarda le contese tra cittadini e Comuni nel campo dell'edilizia l'avvocato Longo ha proposto di rivedere la norma, contenuta nella legge provinciale 6 del 1993, che permette di non indennizzare il privato che subisce l'esproprio di un bene utilizzato dalla collettività per almeno 20 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

Torna su
TrentoToday è in caricamento