Delitto di Carisolo, condanna a dodici anni per Ina Celma

Ribaltata in appello la sentenza di primo grado. Per la Corte Ina Celma era solo parzialmente incapace di intendere e di volere quando ha ucciso il fidanzato Marco Chiapparoli e l'ha condannata a 12 anni di reclusione, oltre a pagare alla mamma e alla sorella della vittima un risarcimento danni di 150 mila euro

Condannata a 12 anni di reclusione Ina Celma, la 35enne moldava che nel 2011 a Carisolo, uccise con trenta coltellate l'insegnante di Vigevano Marco Chiapparoli. Lo ha stabilito la sentenza d'appello ribaltando il giudizio di primo grado che ha dichiarato la donna non punibile perchè incapace di intendere e di volere al momento dell'aggressione. La donna stava per sposarsi con Chiapparoli. Venivano entrambi da Vigevano e si erano stabiliti a Carisolo da poco tempo. Lui insegnava a Spiazzo e stavano anche seguendo un corso prematrimoniale. Poi la crisi psicologica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento