Orso: in Trentino stimata una popolazione tra i 52 e d i 63 esemplari, indennizzi per 82mila euro

Ecco i dati dell'annuale Rapporto Orso, frutto di un impressionante lavoro di monitoraggi e presenza sul territorio

foto C.-Frapporti-Archivio-Servizio-Foreste-e-fauna-PAT

Il numero certo di orsi in Trentino è di 43 adulti e di 9-10 cuccioli nati nel 2017, ma la stima della popolazione complessiva, compresi quindi esemlari non rilevati geneticamente, si aggira tra i 52 ed i 63  esemplari. Più difficile il conteggio dei lupi, visto che in gran parte si sono stabiliti a cavallo tra Trentino, Alto Adige e Veneto. Il brannco dei Lessini è composto da due adulti e 5 cuccioli, quello del Carega e quello di Asiago da 8 esemplari ciascuno. In Val di Fassa, come recentemente confermato, i lupi sono 6, altrettanti nella zona del Pasubio e di Folgaria, tre quelli della Val di Non. Totale: 38.

I dati sono stati presentati ieri al Muse all'interno del consueto Rapporto Orso, Lupo e  Lince, e si riferiscono al 2017. Il rapporto è frutto di un impressionante lavoro di moniitoraggio, attraverso fototrappole, radiocollari, raccolta di campioni organici e presenza su territorio di tutte le realtà coinvolte nel progetto: forestale, custodi forestali, ricercatori del museo e altri.

Nel 2017 sono state inoltrate al Servizio Foreste e fauna 216 denunce di presunti danni da orso. Sono pervenute al Servizio 154 richieste di indennizzo. Nei rimanenti casi le richieste di indennizzo erano cumulative per più denunce di danno (48) o non è stato richiesto l’indennizzo (14). Le 154 richieste sono state accolte in 144 casi, respinte in 10 (in 3 casi non era stata utilizzata l’opera di prevenzione, in 7 casi erano scaduti i termini entro i quali richiedere l’indennizzo).

Sono stati complessivamente liquidati 82.979,54 € per danni da orso, di cui 22.708,44 € per arnie  e api, 43.421,32 € per rutteti  e colture, 15.544,65 € per bestiame e 1.305,13 € per altri danni. Nel 99%% dei casi èè stato possibile risalire grazie alla tracciabilità genetica all'esemplare responsabile. Le denunce per danni da lupo sono state 57, 4 quelle respinte perchè lamorte degli animali non era imputabile al lupo. Sono stati complessivamente liquidati 46.925,59 € per danni a patrimoni zootecnici bovini (22.965,42 €), ovicaprini (20.429,96 €) ed equini(3.530,21 €). 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento