Auto "pirata" ritrovata dai vigili, il proprietario dovrà pagare i danni al guardrail

Quattromila euro di danni, 85 euro per eccesso di velocità, 296 per non essersi fermato dopo aver distrutto guardrail e cartelli e nove punti in meno sulla patente. Questo il pesante bilancio, l'auto è stata identificata mentre era in sosta

E' stata la  particolare accortezza di un vigile urbano, unita alla rapidità di un controllo sul database della polizia locale, che ha permesso identificare un'auto in sosta in zona san Martino con quella che temmpo fa finì contro il guard rail della Gardesana in via Brescia danneggiando barriera protettiva e segnaletica. Può sembrare poca cosa ma i danni ammontano ad oltre 4000 euro ed ora il proprietario dell'auto, che in quell'occasione era prontamente ripartito senza dire nulla, dovrà risarcire il Comune, e pagare le sanzioni.

Ad insospettire il solerte vigile sono stati i danni all'auto, un Audi A3, parcheggiata in via Papiria, compatibili con quelli dell'incidente in questione. Dopo aver accertato la corrispondenza il proprietario della macchina è stato identificato e sottoposto a una sanzione amministrativa di ottantacinque euro per eccesso di velocità più duecentonovantasei euro per non essersi fermato dopo il danneggiamento. Inoltre all'automobilista sono stati decurtati nove punti della patente e dovrà risarcire il danno causato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento