Crescono le richieste di risarcimento danni per casi di 'malasanità'

Negli ultimi anni, si sono registrati nove rimborsi milionari. L'Azienda sanitaria ha così deciso di correre ai ripari, mettendo a disposizione 35 milioni di euro per la copertura assicurativa dei dipendenti

Crescono le richieste di risarcimento danni per casi di 'malasanità' in Trentino. Agli operatori sanitari vengono contestate condotte negligenti per i motivi più diversi, dai problemi durante il parto a complicazioni in sala operatoria. Negli ultimi anni, si sono registrati nove rimborsi milionari. L'Azienda sanitaria ha così deciso di correre ai ripari, mettendo a disposizione 35 milioni di euro per la copertura assicurativa dei dipendenti. Nel solo 2016 i contenziosi aperti sono stati 78. Il presidente dell'ordine dei medici del Trentino, Marco Ioppi, - intervistato da Radio Nbc - invita la cittadinanza a ricostruire il rapporto di fiducia tra medico e paziente.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Sedicenne trentino grave dopo un tuffo da 10 metri in Salento

Torna su
TrentoToday è in caricamento