Crescono gli infortuni sul lavoro in Trentino, non succedeva dal 2001

Dati allarmanti quelli forniti dall'Inail nella Giornata nazionale delle vittime sul lavoro. Il presidente dell'Anmil parla di un'inversione di tendenza del tutto inaspettata, +33% anche per le malattie professionali

Nel 2015 gli incidenti sul lavoro sono calati dell'8,3% rispetto all'anno precedente, mentre nei primi 8 mesi del 2016 si registra purtroppo un incremento del 4%. Per quanto riguarda gli incidenti mortali si è passati invece dai 4 casi del 2014, agli 8 del 2015, e nei primi 8 mesi del 2016 sono già 6 le persone che  hanno perso la vita sul lavoro. I dati sono stati divulgati ieri, nella Giornata nazionale delle vittime sul lavoro, da Uopsal e Inail.

Il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti ha espresso forte preoccupazione per i dati citati dai due enti di prevenzione. "La riduzione del costo del lavoro porta con sè anche minore sicurezza - ha detto Dorigatti - ci  sarà sempre qualcuno  disposto  ad avere uno  stipendio inferiore agli altri, e così aumentano lavoro nero e rischi. Servono più risorse, vigilanza e soprattutto coordinamento e coesione sociale per sviluppare una cultura della sicurezza già a partire dalla scuola ed intensificando la formazione".

Si tratta di un'inversione di tendenza che non si verificava dal 2001: dal 1° gennaio al 31 agosto  2016 sono stati denunciati 416.740 infortuni, ovvero 6500 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. "Un dato preoccupante, del tutto inaspettato" ha commentato nella sua relazione il presidente dell'Amnil Bruno Endrizzi.

C'è da tenere conto poi che se negli anni della crisi il calo dell'occupazione ha determinato un calo significativo degli infortuni, questa crescita non può essere messa in relazione con la timida ripresa dell'occupazione registrata in anni recenti poichè questa si è indirizzata non su settori ritenuti pericolosi comme edilizia e metalmeccanica, ma prevalentemente sul settore terziario. Un altro dato che spaventa è l'aumento di denunce per malattie professionali, crsciuto del 31,74% rispetto all'anno precedente. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento