Formazione di genere, la Cgil: "Sospenderli ha creato problemi a 24 istituti"

Flc Cgil del Trentino ha scritto al presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, chiedendo chiarezza e tempi rapidi sui tempi di queste verifiche che hanno portato alla sospensione di corsi già programmati

"La procedura per i corsi di formazione alle relazioni di genere nelle scuole trentine è già stata avviata dagli uffici provinciali e le risorse sono state stanziate. C’è una determinazione dell’Agenzia del Lavoro del 12 settembre scorso che assegna ad Iprase la gestione dei corsi. Non si capisce sulla base di quali ragioni oggettive l’assessore Segnana ha bloccato questo processo lasciando nell’impasse 24 istituzioni scolastiche e sospendendo ben 83 percorsi formativi per insegnanti, genitori e studenti. Peraltro non sono chiari i tempi che la titolare delle deleghe sulle pari opportunità intende spendere per fare gli approfondimenti che ritiene, quando i contenuti dei corsi sono chiari e vanno dall’educazione alle differenze di genere e al contrasto degli stereotipi, al rispetto delle differenze per contrastare la cultura della violenza di genere al superamento delle differenze che incidono sulla definizione dei percorsi formativi dei ragazzi e delle ragazze". Lo scrive la segretaria generale di Flc Cgil del Trentino, Cinzia Mazzacca, al presidente Maurizio Fugatti, chiedendo chiarezza e tempi rapidi sui tempi di queste verifiche che hanno portato alla sospensione di corsi già programmati.

"I corsi sarebbero dovuti partire già con gennaio, la programmazione era già stata fatta così come le risorse stanziate – insiste Mazzacca -. Si tratta di fondi che vengono di fatto sottratti all’autonomia scolastica e ad oggi non sappiamo quali siano le ragioni oggettive che hanno portato all’imposizione di questo stop. Per noi è doveroso fare chiarezza, per gli studenti, per le famiglie e gli insegnanti che questi corsi li avrebbero frequentati, ma anche per i professionisti che da un giorno all’altro si sono viste annullate le programmazioni. Purtroppo le ultime dichiarazioni dell’assessore Segnana non ci rassicurano".

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento