Due fratelli si sfidano con le auto truccate nelle vie di Levico

Corsa clandestina sulla valsugana e nelle vie del paese: inseguiti dai Carabinieri e denunciati

Scene da "Fast and Furiuos" sulla Valsugana e, ancora peggio, tra le vie di Levico sabato sera. Protagonisti due fratelli di 20 e 22 anni che hanno improvvisato una "corsa" clandestina con le loro auto modificate seminando il panico. 

In un attimo la segnalazione è arrivata ai Carabinieri, che si sono messi all'inseguimento delle due auto pirata. Una volta avuta la certezza di aver identificato i due veicoli ed i relativi conducenti i Carabinieri hanno smesso di seguirli perchè nel frattempo si erano resi conto che il fatto di avere una gazzella alle calcagna portava i due a spingere ancor più sull'acceleratore mettendo a rischio gli altri automobilisti ed i pedoni.

I due sono stati rintracciati più tardi, finita la folle corsa. I militari si sono presentati a casa dei due, accolti dal padre che si è detto sconcertato per l'accaduto. Entrambi sono stati denunciati e dovranno giustificare davanti al giudice la loro condotta. Nel frattempo pagheranno sanzioni per svariate centinaia di euro, per violazioni relative al Codice della Strada. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

  • Incidente a Ledro, motociclista perde il controllo e si schianta: portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento