Auto contromano sulla Valsugana: "Ho seguito il navigatore"

Fermato dalla Polizia Locale l'automobilista, residente a Trento, ha dato la colpa al navigatore

Possiamo solo immaginare lo stupore dell'agente della Polizia Locale di Trento che, nel dirigersi a Villazzano per un normale servizio di vigilanza all'uscita della scuola, si è visto di fronte un'auto contromano sulla statale della Valsugana.

L'agente ha immediatamente fermato la Fiat Punto, prima che la vicenda potesse sfociare in un drammatico epilogo. "Alla richiesta di fornire spiegazioni in merito alla condotta tenuta il conducente asseriva di aver seguito le indicazioni fornite dal proprio navigatore", è quanto si legge nel comunicato diffuso dalla Polizia Locale.

Una giustificazione che di certo non ha convinto il vigile: l'automobilista (per di più residente a Trento, quindi nemmeno scusabile per una presunta "ignoranza" della viabilità locale) è stato sanzionato con multa da 328 a 1.311 euro, decurtazione di 10 punti dalla patente e sospensione da uno a tre mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento