Sparisce il roaming, cosa cambia? La scheda del Centro Consumatori di Trento

Dal 15 giugno 2017 sarà possibile utilizzare la propria offerta nazionale con i relativi minuti, SMS e traffico dati nei paesi esteri all'interno dell'Unione Europea senza che venga addebitato alcun costo aggiuntivo. Cosa cambia per i consumatori? Per rispondere a questa domanda il Centro Ricerca e Tutela Consumatori ed Utenti di Trento ha predisposto un'accurata scheda nel quale sono spiegate in dettaglio le novità dell'abolizione del roaming che sarà applicata nei 28 Stati membri, Gran Bretagna, Norvegia, Islanda e Lichtenstein. Tante le situazioni diverse da analizzare: dalle crociere ai pendolari (si pensi, per restare in regione, a quanti lavorano o studiano in Austria), dagli abbonamenti con gigabyte illimitati (per i quuali in realtà è previsto  un limite) fino alla clausola del "fair use" che impone di utilizzare in via prioritaria la scheda Sim del Paese di provenienza. Tutti i dettagli nella scheda del CRTCU: clicca qui...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Contagi stabili, positivo un tampone su 10. Mascherine: "Ci vuole tempo perchè le sigilliamo"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

Torna su
TrentoToday è in caricamento