Sblocco del turn over nei Comuni:si torna ad assumere, critiche dalla Cgil

Soddisfazione, ma anche qualche critica, da parte del sindacato per la novitàinserita in bilancio

Sblocco del turn over nei Comuni fino a sostituire la totalità del ppersonalle che nadrà in pensione. Dal 2018 i Comuni potranno tornare ad assumere dipendenti, con un 50% di quote riservate ad under 32. Nell'anno prossimo i Comuni potranno iniziare a ricoprire parte dei circa 400 posti persi negli ultimi anni per pensionamenti senza sostituzione, con il limite  di spesa del 2017. La novità è stata presentata dal presidente Ugo Rossi all'interno del bilancio provinciale 2018, ma solleva già le prime critiche da parte del sindacato.

«Non ci convince l'ipotesi di riservare il 50% dei posti agli under 32 - spiega il segretario della Cgil Fp Giampaolo Mastrogiuseppe - e non ci convince il fatto che solo gli under 32 potranno concorrere per le posizioni apicali della categoria D. È indispensabile ringiovanire la pubblica amministrazione, ma questo non si può ottenere tramite la mortificazione delle professionalità già presenti, che avrebbero diritto a uno sviluppo di carriera attraverso le progressioni verticali interne. In pratica, saturando l'area apicale categoria D con personale neoassunto under 32, non rimarrebbe spazio, per il personale in servizio, di vedersi riconosciuta l’esperienza acquisita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

Torna su
TrentoToday è in caricamento