Violenze e minacce alla madre 91enne per avere denaro

Gli agenti della Mobile hanno eseguito l'ordine di allontanamento in base alla legge sulla violenza di genere detta "codice rosso"

Non solo mariti o conviventi che si trasformano in aguzzini: è scattato anche per un figlio, accusato di continue violenze psicologiche sull'anziana madre, il "codice rosso" che tutela le vittime di violenza di genere. La Squadra Mobile di Trento ha infatti eseguito una misura cautelare nei confroti di un uomo, italiano di 68 anni, dopo indagini che hanno portato ad accertare una situazione di continue minacce e vessazioni subìte dalla donna 91enne.

Il figlio, infatti, avrebbe messo in atto una condotta persecutoria con continue richieste di denaro, pretese sempre più frequenti e pressanti. In un caso, secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe anche minacciato la collaboratrice domestica della madre per essere intervenuta in difesa dell'anziana.

A denunciare la situazione alle forze dell'ordine è stata la sorella. Nel corso delle indagini è stato raccolto materiale sufficiente a far scattare, come previsto dalla legge, l'allontanamento dalla casa familiare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

  • Lo spettacolo della 'galaverna' in Valsugana

  • Non sai cosa regalare a Natale? Regala una mucca

Torna su
TrentoToday è in caricamento