Claudio Dario nominato nuovo direttore sanitario dell'Apss

Il suo nome è stato scelto in virtù dell'esperienza professionale e delle competenze relative in particolare all'integrazione tra ospedale e territorio e all'informatizzazione dei sistemi sanitari. L'incarico avrà durata quinquennale

Prima nomina per il direttore generale Paolo Bordon che ha conferito l’incarico di direttore sanitario dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari a Claudio Dario. Il nuovo direttore è stato scelto in virtù della sua esperienza professionale e delle competenze organizzative e gestionali maturate relative, in particolare, all’integrazione tra ospedale e territorio e all’informatizzazione dei sistemi sanitari. L’incarico avrà durata quinquennale.

Claudio Dario è nato a Conegliano Veneto (TV) il 14 giugno 1957. Laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Padova nel 1983, consegue nel 1987 la specializzazione in cardiologia e nel 1992 quella in igiene e medicina preventiva. Il 1° gennaio 2016 è nominato direttore generale dell’Azienda ULSS 16 di Padova e commissario delle Aziende ULSS 15 di Cittadella e ULSS 17 di Monselice. Il dottor Dario è stato direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Padova dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2015.

Membro Esperto di Federsanità ANCI, nel contesto dell’Associazione è “delegato al coordinamento delle tecnologie sanitarie infrastrutturali/HTA/ICT”, “referente dell’area Nord” del Forum dei direttori generali e vice-presidente vicario della Sezione veneta della Federazione.

Dal 2008 presiede Arsenàl.IT - Centro veneto ricerca e innovazione per la sanità digitale, consorzio volontario delle ventitré aziende sociosanitarie e ospedaliere del Veneto che persegue il miglioramento dei processi sanitari e dell'assistenza offerta al cittadino attraverso l'adozione di modelli di innovazione basati su soluzioni tecnologiche in ottica di collaborazione interaziendale. Responsabile Scientifico di svariati progetti regionali e ministeriali per la sperimentazione dell’applicazione della firma digitale ai documenti clinici a partire dal 2000, project coordinator di importanti progetti europei di Telemedicina tra il 2004 e il 2012, nel 2003 ha partecipato, come delegato per l’Italia, al “Working Group on Telemedicine via Satellite” promosso dall’ESA. Il 1° gennaio 2003 è stato nominato direttore generale dell’Azienda U.L.S.S. 9 di Treviso, che ha diretto per due mandati consecutivi. Negli ultimi otto mesi del 2012 gli è stato affidato lo stesso incarico ad interim anche per l’Azienda U.L.S.S. 7 Pieve di Soligo. Nel 2002 è stato direttore sanitario all’Azienda U.L.S.S. 16 di Padova. Dal 1992 al 1995 ha ricoperto l’incarico di vice direttore sanitario dell’Ospedale di Treviso dell’allora Azienda U.L.S.S. n. 10 (attuale U.L.S.S. 9) e, dal 1995 al 2002, direttore medico dello stesso nosocomio. Nel 2001 riveste anche l’incarico di direttore del Dipartimento di direzione ospedaliera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

Torna su
TrentoToday è in caricamento