Circoncisioni rituali per 300 euro: arrestato medico chirurgo

I carabinieri del NAS di Trento hanno arrestato un chirurgo che, secondo quanto ricostruito, avrebbe eseguito innumerevoli circoncisioni spacciandole per necessarie

Circoncisioni rituali spacciate per necessarie per motivi sanitari. I carabinieri del NAS di GTrento hano arrestato un chirurgo di un ospedale pubblico altoatesino per i reati di peculato, falsità ideologica e truffa aggravata. Vittima della truffa, che andava avanti dal 2015 secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbe il servizio sanitario pubblico altoatesino.

Chi si sottopone volutamente ad un'operazione di circoncisione, infatti, deve sostenere un costo di circa 900 euro, con ricovero ospedaliero. Il medico, attestando che la circoncisione doveva essere eseguita per fimosi, la eseguiva senza costi per i pazienti, dai quali però intascava 300 euro, ogni volta. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Guardia medica non si presenta al lavoro: denunciato per interruzione di servizio

  • Meteo

    Meteo: un'altra settimana tra pioggia e sole, le temperature tornano nella norma

  • Cronaca

    Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • Incidenti stradali

    Tangenziale in tilt nel primo mattino per due incidenti

I più letti della settimana

  • Incidente in A8: muoiono due trentini di 29 e 21 anni

  • Si sente male e cade a terra: giovane papà muore lasciando moglie e figlioletto

  • In treno da Trento al mare: due Frecciargento per la Riviera romagnola

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • Scende dal camion e corre nudo in autostrada facendo la 'v' di vittoria: portato in ospedale

  • La Provincia assume disoccupati per ripristinare i sentieri danneggiati dal maltempo

Torna su
TrentoToday è in caricamento