Trento, l'incredibile video del ciclista fermato dalla Polizia che si oppone al decreto

Un uomo residente a Rovereto, che dice di essere avvocato di se stesso, in tenuta palesemente sportiva fermato nei giorni dell'emergenza

 

Si dichiara "persona umana titolare di diritti", dice di non poter essere fermato e di opporsi al decreto "Io resto a casa": l'incredibile episodio è avvenuto a Trento, in prossimità del Ponte dei Cavalleggeri. L'uomo dice di non condividere le ragioni che stanno alla base del decreto, e di non credere all'emergenza. "Non sono soggetto a queste norme a meno che non le dia il consenso" dice, e poi dopo un po' ammette: "il consenso ve lo do". Poi chiede ai pubblici ufficiali di identificarsi personalmente, ed infine li segue in Questura per la segnalazione all'autorità. Leggi l'articolo, clicca qui...

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrentoToday è in caricamento