Ciclabile Sarche: via libera ma non prima del 2019, dal Ministero 225.000 euro

Il collegamento ciclabile tra Sarche e le Valli Giudicarie ha ricevuto un finanziamento statale pari a 225.749 euro

Ammontano a 225.749 euro le risorse assegnate alla Provincia dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione del collegamento della pista ciclopedonale delle Giudicarie con quella della Valle dei Laghi in prossimità dell'abitato di Sarche, che avrà un costo complessivo di 850.000 euro. Si tratta di una quota delle risorse ottenute dalle revoche dei finanziamenti di alcuni interventi non realizzati sull'intero territorio italiano, che lo Stato ha destinato alle Regioni e alle Province autonome. Oggi, su proposta dell’assessore Mauro Gilmozzi, la Giunta ha approvato uno schema di Convenzione con il Ministero, che disciplina l'assegnazione del finanziamento. 

L’intervento previsto realizza un percorso ciclopedonale in sede esclusiva che collega il percorso ciclopedonale in sede propria Torbole – Sarche con il tratto che inizia al 5 tornante della SS 237 e, sempre in sede propria si avvicina Ponte Arche, liberando la carreggiata stradale, nel tratto dei tornati a ridosso dell’abitato di Sarche, dal traffico di pedoni e ciclisti che in questo modo possono percorre in sicurezza un lungo tratto di strada per arrivare fino a Ponte Arche. L’inizio dei lavori è previsto nel giugno del 2019.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento