Ciclabile Sarche: via libera ma non prima del 2019, dal Ministero 225.000 euro

Il collegamento ciclabile tra Sarche e le Valli Giudicarie ha ricevuto un finanziamento statale pari a 225.749 euro

Ammontano a 225.749 euro le risorse assegnate alla Provincia dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione del collegamento della pista ciclopedonale delle Giudicarie con quella della Valle dei Laghi in prossimità dell'abitato di Sarche, che avrà un costo complessivo di 850.000 euro. Si tratta di una quota delle risorse ottenute dalle revoche dei finanziamenti di alcuni interventi non realizzati sull'intero territorio italiano, che lo Stato ha destinato alle Regioni e alle Province autonome. Oggi, su proposta dell’assessore Mauro Gilmozzi, la Giunta ha approvato uno schema di Convenzione con il Ministero, che disciplina l'assegnazione del finanziamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento previsto realizza un percorso ciclopedonale in sede esclusiva che collega il percorso ciclopedonale in sede propria Torbole – Sarche con il tratto che inizia al 5 tornante della SS 237 e, sempre in sede propria si avvicina Ponte Arche, liberando la carreggiata stradale, nel tratto dei tornati a ridosso dell’abitato di Sarche, dal traffico di pedoni e ciclisti che in questo modo possono percorre in sicurezza un lungo tratto di strada per arrivare fino a Ponte Arche. L’inizio dei lavori è previsto nel giugno del 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, nuovi casi dimezzati: oggi 45. Morto anche un 28enne che era stato dimesso

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento