Chiuso il centro profughi di Marco, Dalzocchio: "Una vittoria della Lega"

Il commento della consigliera leghista, i richiedenti asilo saranno concentrati solamente a Trento

Ha definitivamente chiuso i battenti il campo profughi gestito dalla Protezione Civile provinciale a Marco. Gli ultimi 87 ospiti sono stati trasferiti, in gran parte verso la Residenza Fersina di Trento, che sarà invece ingrandita, secondo la linea adottata dalla nuova Giunta leghista, di concentrare tutti i richiedenti asilo a Trento.

"Una vittoria storica della Lega" commenta la consigliera Mara Dalzocchio, roveretana. "Un risultato che mi rende particolarmente fiera di quanto stia facendo la Lega Salvini Trentino in piccoli borghi come quello di Marco di Rovereto, anche perché è una chiara dimostrazione di come si voglia procedere, senza se e senza ma, dalle parole ai fatti. A Marco la situazione era diventata insostenibile con continue rivolte presso il centro, rivolte che sono state persino state riportate dalla stampa nazionale con conseguente danno d’immagine al territorio di Marco che, per anni, è stato considerato dal centrosinistra autonomista come un territorio di serie B" si legge in una nota.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Si brava cara Mara, e pensare che ti ho dato la preferenza, ce ne mancavano proprio una ottantina in città , nei parchi a pisciare e sugli autobus ad ascoltare musica ! Avete proprio fatto una figata , loro volevano proprio questo . Non vi voterò mai più , dillo al tuo capo.

  • Non ho capito cosa cambia, spostarli di qua e di là, intanto fate solo un favore a questi immigrati che volevano abitare in città, e poi se ce li ritroviamo tutti qui, a voi che importa?

Notizie di oggi

  • Eventi

    Pasquetta nei musei e nei siti archeologici

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Cronaca

    Rapina in Lung'Adige: pugni in faccia per uno smartphone

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento